Autodafé

Autodafé

Il termine Autodafé  deriva dal portoghese auto da fé, cioè atto di fede. Durante il periodo dell’Inquisizione, soprattutto in Spagna, si svolgeva questa pubblica cerimonia dove i colpevoli di eresia, dopo essere stati formalmente processati, subivano diversi supplizi e spesso finivano impiccati o arsi vivi sui roghi. Il Tribunale dell’Inquisizione  nasce con l’intento di indagare coloro che si allontanavano dalla fede ma successivamente iniziò a perseguitare coloro che venivano accusati di stregoneria: soprattutto le donne, considerate inferiori e alleate col diavolo, finirono la loro vita ingiustamente bruciate sul rogo.

Questo progetto comprende una serie di foto scattate durante le varie fasi di allestimento degli spettacoli di Lenz Fondazione realizzati e installati in complessi architettonici monumentali della città di Parma e precisamente:

Autodafé (2016), negli spazi dell’ ex Carcere Napoleonico di San Francesco.

Purgatorio (2017), nelle grandi sale dell’ex Ospedale Vecchio già Archivio di Stato.

Paradiso (2017), al Ponte Nord, opera di architettura contemporanea situata sul torrente Parma.

Le immagini intendono riscoprire l’evento scenico e  far riflettere sulle ingiustizie che si sono manifestate nella Storia ed anche nel  presente che viviamo.